Quella volta che i Talk Talk

Mi piacerebbe poter dire di quella volta che ero in pasta con i Talk Talk di It’s My Life e The Colour of Spring e poi è uscito quel disco che non suonava di niente ma in modo fighettissimo e da quel momento è partito il post rock, ma ne ho solo letto e perlopiù erano articoli del cazzo scritti da gente che palesemente non ha mai dovuto spalare un metro di neve, o forse sì e hanno i calli su per il culo a forza di dare di badile, CHE NE SO. I Talk Talk mi piacevano anche prima, nel senso che li ho conosciuti quando già Mark Hollis aveva fatto uscire il disco solista e i loro dischi mi piacciono tutti più o meno allo stesso modo, ma riesco a capire perchè la seconda parte della loro carriera eserciti così tanto fascino sugli introdotti. L’idea di avere una cosa dentro che è diversa da tutte le altre cose e di portarla avanti a costo di suicidarti scientificamente sul mercato discografico e tutte quelle robe lì, insomma, son vent’anni che rompiamo i coglioni ai nostri amici e alle nostre fidanzate con i dischi e i film e i libri, un eroe ogni tanto ce lo meritiamo pure noi.  Questa settimana ho dovuto spalare il mio primo metro di neve, ma ho potuto farlo con Laughing Stock nelle cuffie.

Il nuovo disco degli Earth è la parte due di Angels of Darkness, Demons of Light. Ho sentito un paio di pezzi sul tubo e non ci sto dentro. in qualche modo le due cose sono legate, ma non capisco bene come.

Annunci

Cercasugoogle: the BASTONATE issue

Mi piacerebbe dire che ho pazientemente raccolto per mesi e mesi le chiavi di ricerca più pazze/geniali/follette apparse sul nostro statcounter e contenenti la parola BASTONATE, ma anche noi abbiamo una vita -non so fino a che punto degna d’esser vissuta, ma nondimeno (momento dinosaur jr). Ieri ho fatto una cernita delle più pittoresche chiavi di ricerca contenenti la parola BASTONATE apparse nell’ultima settimana, e se è possibile rispondo con piacere.

MICHELE SANTORO BASTONATE
Questo è un travisamento della realtà. È vero che un mesetto fa è stata emessa una sanzione disciplinare nei confronti di Michele Santoro, ma si è limitata alla sospensione del suo programma per dieci giorni.

BASTONATE DJ SET
È successo, succederà. Consiste in me e altri di Bastonate che suonano dischi in posti improbabili ad orari fetidi, prima di concerti e cose simili. Per la stagione 2010/2011 il dj-set tipico di Bastonate si chiama informalmente Red Medicine e consiste in una selezione di dischi indie rock ISO9001, preferibilmente uscito negli USA tra l’82 e il ’93, a prescindere da dove siamo. Prossima puntata venerdì 19 Novembre al Bronson di Ravenna. Se non ci siete siete MERDA. Suonano Shrinebuilder e Karma To Burn.

STEVE ALBINI PRENDE A BASTONATE IL PAPA


Eccola qua, direttamente da Fotomontaggi Fatti Male.

BASTONATE E BADILATE PER RESTARE IN FORMA
Questo è il titolo di lavorazione del manuale che sto scrivendo per Baldini&Castoldi. Sottotitolo “a modo mio avrei bisogno di carezze anch’io”. È una specie di vademecum per l’autorealizzazione attraverso lo sforzo fisico/civico e di base sostiene appunto che la vibrazione che si produce tirando badilate contro una superficie compatta e dura si ripercuote sul corpo in maniera sana e positiva. Naturalmente essendoci in gioco una vibrazione e dei potenziali drone mi sono sentito in diritto di citare del tutto gratis gente tipo Steve Reich, gli Earth, Stephen O’Malley, Eraclito e John Cage, anche in maniera molto provocatoria –il quarto capitolo del libro è composto da seicento pagine vuote, e la casa editrice –estremamente poco zen in questo- sta facendo molta resistenza. Forse lo pubblicherò su issuu o cose simili.

SE SEI BELLO TI TIRANO LE BASTONATE
Beh, te le meriti.

BASTONATE+
Il nostro inserto mensile! Più pagine, più gusto, più approfondimenti, più figa e di tanto in tanto il link a qualche fake su mediafire caricato da qualcun altro!

VASCO BRONDI AMA LE BASTONATE?
Non saprei.

BASTONATE NELLE PALLE VIDEO DIVERTENTE

Direi che è tutto. Grazie ai cercatori.